Universali, Democratici e Politicamente corretti. I Jeans sono il capo Must Have nell’armadio di tutti: ci semplificano la vita, ci offrono sempre un’alternativa per qualunque occasione e ci fanno sentire sicuri di noi stessi. Yves Saint Laurent li sospirava come “il capo più spettacolare, più pratico, più rilassante e più informale” ed il mondo della moda gli ha, come sempre, dato ragione: gli abbinamenti si sprecano e le occasioni per indossarli non mancano, insomma ancor più di Must Have possiamo definirli “Never Without”. Capo dalla storia centenaria che è un fulgido esempio del fatto che, il più delle volte, la casualità genera genialità e che di necessità si deve far virtù: i jeans di Strauss hanno fatto la loro scalata affianco alla storia passando da capo da lavoro a oggetto di moda a icona rivoluzionaria. Calzati negli anni ‘60 da ogni Rockstar rispettabile e simbolo di emancipazione femminile negli anni ‘70, negli anni ’90 la pop culture ha sdoganato la loro spudorata sensualità e oggi vivono un momento eclettico in cui tutti i loro stili coesistono. Ad oggi potremmo contare una ventina di tipi di jeans, noi qui elencheremo quelli più di tendenza, con qualche dritta su come indossarli. Partiamo con i classici Levis 501, gamba larga, vita alta, morbidi sui fianchi, possibilmente molto chiari; il loro ritorno sulle scene mondiali della moda è stato dirompente, l’afflusso nei Vintage Store per trovare il perfetto 501 anni ‘80 è stato incredibile. Indossarli è una gioia, magari con una t-shirt bianca e delle sneakers all’ultimo grido, il tutto sorretto da una giacca strutturata Jaquard o Principe di Galles. Lo stesso vale per i Boyfriend o Mom Fit, sempre morbidi e magari in tinte più calde e azzurrate: una felpa oversize, una scarpa flat e il gioco è fatto. Lo storico jeans a Campana o a Zampa di Elefante, che sta cercando di farsi di nuovo largo sulle passerelle e tra le Fashion Blogger, abbinato con décolleté o stivaletti dal tacco a spillo vertiginoso delle quali si mostra solo la punta. La t-shirt bianca gioca sempre il suo ruolo insieme al jeans, magari abbinata a mini bag e maglioni “della nonna” oversize. Gli eterni Skinny, multitasking, neri, bianchi, chiari, scuri, sfrangiati, insomma, come volete. Abbinati a qualunque scarpa, meglio se a dei tronchetti tacco largo o a sneakers o a stringate o décolleté, insomma, come volete! Davvero, con i jeans Skinny si può spaziare attraverso ogni stile, ci risolvono le giornate e anche le serate: se non sai cosa mettere perché “non hai nulla”, infila un paio di Skinny, tutto il resto verrà da sé! Un look immancabile per il 2018 è il Total Jeans, perché quando si parla di questo tessuto non si parla solo di pantaloni, ma anche di giacchetti, salopette, gonne corte e chi più ne ha più ne metta, non dobbiamo avere paura di osare o di esagerare indossando un Total look jeans, magari abbinato a scarpe e borse dai colori sgargianti, per spezzare.